Pescara
Stai leggendo
Oddo: “Ho ritrovato la squadra ed il gruppo, siamo sulla strada giusta”

Oddo: “Ho ritrovato la squadra ed il gruppo, siamo sulla strada giusta”


PESCARA, 15 ottobre – Soddisfatto Massimo Oddo, alla fine della gara pareggiata all’Adriatico contro la Sampdoria, nonostante il rimpianto per un rigore sbagliato.  “Sono contento perchè ho ritrovato il gruppo e la squadra, questa è la strada giusta – dice Oddo, in sala stampa, al termine della gara -. Abbiamo provato anche a vincere, ma con un uomo in meno non era facile, perchè la Sampdoria è una squadra molto forte e tecnica, che fa girare bene la sfera e il loro palleggio ci ha messi in difficoltà”.

Sul rigore sbagliato da Caprari, l’allenatore del Pescara assolve l’ex gioiellino della Rome.

“Caprari è il nostro rigorsita, subito dopo Memushaj – taglia corto il tecnico -. A fine partita gli ho detto che ha giocato bene e che può succedere di sbagliare un rigore”.

Parole al miele anche per Coda, nonostante due interventi plateali e disastrosi che gli sono costati l’espulsione e che hanno condizionato la gara del Pescara, costretto a giocare in inferiorità numerica.

“Coda ha fatto un’ottima partita, purtroppo ha commesso un fallo che gli è costato l’espulsione, anche se quell’episodio è avvenuto su un’azione che forse era viziata da una carica sul nostro portiere – rimarca Oddo -.  Mi dispiace perché Andrea è un ragazzo davvero sfortunato, visto che ogni volta, tra infortuni ed episodi particolari, si ritrova sempre invischiato in qualcosa di negativo”.

Sul fronte blucerchiato, analisi onesta da parte del tecnico dei blucerchiati Marco Giampaolo.

“Credo che il risultato di parità sia giusto, anche se noi probabilmente avremmo potuto sfruttare meglio la superiorità numerica – afferma Giampaolo -. Era un partita delicata, che entrambe le squadre non potevano sbagliare”.

L’ex secondo del Pescara di Galeone ha parole lusinghiere per i ragazzi di Oddo.

“Noi avremmo dovuto essere un po’ più cinici nelle occasioni create – rileva il tecnico dei doriani – ma anche il Pescara è stato molto bravo a ripartire e a giocare tra le linee con qualità e rapidità”.

Eroe della giornata, in casa Sampdoria, il portiere Emiliano Viviano, che ha parato un rigore e salvato il risulato in diverse occasioni.

“Sono contento della mia prestazione, meno del risultato e di come abbiamo giocato – ammette Viviano -. Quando giochi 50 minuti con uomo in più, devi creare qualcosa in più”. Sul rigore parato a Capari, il portiere della Sampdoria racconta: “In questi casi mi affido sempre all’istinto e a situazioni particolari del momento”.

Tra i biancazzurri, Bryan Cristante sottolinea le note liete:

“A differenze delle altre gare – osserva il centrocampista – abbiamo tenuto bene nel finale e preso un buon punto che fa classifica”.

Qualche recriminazione in più da parte del cervello dei biancazzurri Gaston Brugman.

“Abbiamo interpretato la gara nel modo che ci ha chiesto il mister – riferisce il mediano uruguaiano -. La brutta prova contro il Chievo è alle spalle, anche se continua a mancarci un po’ di fortuna, non solo per il rigore, ma più in generale per esserci trovati davanti  ad un portiere come il Viviano visto stasera”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%