Pescara
Stai leggendo
Lite violenta alla stazione di Pescara, uomo preso a pugni finisce in ospedale

Lite violenta alla stazione di Pescara, uomo preso a pugni finisce in ospedale


PESCARA, 17 giugno – Lite violenta, nella notte, davanti alla stazione centrale di Pescara. Un bulgaro, notata una coppia che stava discutendo, è intervenuto in difesa della donna e ha preso a pugni l’uomo, mandandolo in ospedale. 

L’episodio è avvenuto attorno all’una, davanti all’ingresso principale della stazione. Secondo la ricostruzione della Polizia, due romeni, un uomo e una donna, probabilmente compagni, stavano litigando e il bulgaro – un 34enne in Italia senza fissa dimora – si è messo in mezzo, colpendo l’uomo, che è caduto a terra ed ha sbattuto la testa.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra Volante e i soccorritori. Il romeno, 53enne residente a Pescara, è stato trasportato in ospedale. E’ ricoverato nel reparto di Chirurgia maxillo-facciale, con una prognosi di 30 giorni. Ha riportato la rottura delle ossa nasali e della mandibola ed una ferita alla testa.

Il 34enne è stato denunciato dalla Polizia per lesioni.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
100%
Arrabbiato
0%