Teramo
Stai leggendo
Alba Adriatica: raggirarono professionista invalido, al via il processo a Teramo

Alba Adriatica: raggirarono professionista invalido, al via il processo a Teramo


TERAMO, 20 settembre – Con la scusa di garantirgli assistenza morale e materiale avrebbe indotto un anziano ed invalido professionista di Alba Adriatica ad intestarle un appartamento, a farle acquistare ad una cifra irrisoria un secondo appartamento, a vendere a suo nipote, sempre ad una cifra irrisoria, un terzo appartamento e a cedere al badante della vittima un quarto appartamento. Un’accusa che questa mattina ha visto comparire davanti ai giudici del collegio (presidente Flavio Conciatori, a latere Lorenzo Prudenzano e d Enrico Pompei) Anna Spinelli, 42 anni, di Alba Adriatica, con l’accusa di circonvenzione di incapace.

A processo insieme alla 42enne,  anche Gaetano Spinelli, 34 anni e Guerino Spinelli, 41 anni, che devono rispondere, insieme alla donna, di tentata estorsione nei confronti della ex compagna del professionista, Ye Suyan di 51 anni, Ida Di Rocco di 74 anni ed Eleonora Battistelli di 21 anni, queste ultime tre accusate in concorso con i tre Spinelli di stalking. Davanti ai giudici era finito anche lo stesso professionista (di cui non forniamo le generalità perché parte offesa nello stesso processo e per non rendere identificabile la vittima), accusato di minacce nei confronti della ex compagna (che si è costituita parte civile) che però questa mattina, nel corso dell’udienza, ha rimesso la querela nei confronti dell’uomo.

Secondo l’accusa, in particolare, per entrare in pieno possesso degli immobili gli imputati si sarebbero dovuti far consegnare le chiavi proprio dalla ex compagna dell’uomo, che al contrario non gliele avrebbe volute dare. E così, Anna, Gaetano e Guerino Spinelli, per convincerla, avrebbero esercitato su di lei reiterate minacce e pressioni, senza però riuscire nell’intento. Da qui l’accusa di tentata estorsione e stalking, quest’ultimo reato contestato anche alle altre tre donne finite a processo che insieme agli Spinelli avrebbero rivolto reiterate minacce di morte all’indirizzo dell’ex compagna del professionista e della figlia minorenne.

Accuse che adesso dovranno essere provate in aula, con il processo che dopo l’ammissione dei mezzi di prova è stato rinviato al prossimo 14 marzo. Il collegio difensivo è rappresentato dagli avvocati Piergiuseppe Sgura, Nello Di Sabatino, Antonio Valentini e Francesco Mantella.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%