Teramo
Stai leggendo
Bellante, in preda ad una crisi minaccia i familiari con un fucile: intervengono i Carabinieri

Bellante, in preda ad una crisi minaccia i familiari con un fucile: intervengono i Carabinieri


BELLANTE, 9 gennaio – Vinto dalla malattia e stanco probabilmente delle cure chemioterapiche ha imbracciato un fucile e minacciato i parenti, uscendo con l’arma anche in balcone e creando il panico. Protagonista della triste vicenda un anziano di 82 di Bellante, che dopo l’intervento di Carabinieri e 118 è stato ricoverato all’ospedale di S.Omero dove si trova attualmente sotto osservazione.La vicenda si è consumata  in un’abitazione di Bellante dove l’anziano, che deteneva legalmente tre fucili, in preda ad una crisi di nervi ha imbracciato l’arma e ha puntato il fucile contro la nipote, costringendola ad uscire di casa. Poi si è barricato nell’appartamento, minacciando i familiari che cercavano di raggiungerlo.

L’uomo sarebbe uscito con l’arma anche fuori al balcone, facendo temere il peggio. Sul posto sono arrivati immediatamente i Carabinieri della locale stazione che dopo una trattativa durata alcune ore sono riusciti a convincere l’uomo a deporre l’arma e a lasciarla fuori dalla porta d’ingresso.

A quel punto sono entrati in casa, seguiti dagli operatori del 118, con l’uomo trasportato all’ospedale di S.Omero dove è stato posto in osservazione. L’uomo è stato denunciato a piede libero per minacce aggravate, con i Carabinieri che in via cautelativa hanno portato via dall’abitazione i tre fucili e le 15 cartucce detenuti dall’anziano.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
100%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%