Pescara
Stai leggendo
Pescara, blitz interforze a Rancitelli: sgomberate le case occupate abusivamente

Pescara, blitz interforze a Rancitelli: sgomberate le case occupate abusivamente


PESCARA, 23 ottobre – Blitz interforze, stamani, a Pescara, per sgomberare gli alloggi occupati abusivamente nel complesso di edilizia popolare “Il Treno”, in via Lago di Capestrano, nel quartiere Rancitelli. Due gli appartamenti sgomberati sono stati subito assegnati agli aventi diritto. Uno dei due alloggi sarà abitato da una famiglia con un disabile grave. Sul posto sono intervenuti polizia, carabinieri, vigili del fuoco, guardia di finanza, polizia municipale e personale sanitario.

I dettagli dell’operazione sono stati forniti nel corso di una conferenza stampa dal sindaco Carlo Masci, dal comandante della polizia municipale, Danilo Palestini,  che ha coordinato l’intervento, e dall’assessore comunale, Isabella Del Trecco.

Il sindaco ha detto che entro la fine dell’anno saranno sgomberati “altri 30 appartamenti, grazie ai fondi che la Regione ha messo a disposizione e che noi abbiamo utilizzato in maniera celere”.

Nel riassegnare le case la priorità sarà data agli sfollati di alcune palazzine di via Lago di Borgiano, risultate inagibili e sgomberate nel 2017.

“È un bel giorno oggi per Pescara – ha sottolineato Masci – perché abbiamo ripristinato la legalità in alcune situazioni e continueremo a farlo, ma soprattutto perché abbiamo fatto capire ai cittadini perbene che c’è un’istituzione presente e attenta ai loro bisogni. Ai delinquenti che occupano le case abusivamente – ha concluso il sindaco – abbiamo invece fatto capire che per loro è finito il tempo del bengodi e che saranno tutti mandati via presto”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%