Pescara
Stai leggendo
Pescara, la badante italiana sostituisce quella rumena e ruba l’argenteria in casa: denunciata

Pescara, la badante italiana sostituisce quella rumena e ruba l’argenteria in casa: denunciata


PESCARA, 10 agosto – Una badante ruba l’argenteria nell’abitazione dell’anziana donna, afflitta da condizioni di infermità, che assiste a Pescara. La polizia viene allertata e, nonostante la refurtiva fosse già stata venduta ad un “Compro Oro”, riesce a recuperare gli oggetti di valore e a restituirli alla legittima proprietaria. La badante, originaria della provincia di Foggia, poche settimane fa era stata chiamata a sostituire la badante di fiducia della famiglia, temporaneamente rientrata in Romania, prendendo servizio presso l’abitazione dell’anziana. Nei guai una donna di 59 anni, che è stata denunciata dalla polizia.

E’ stata figlia dell’anziana, che abita in un appartamento attiguo, nel far visita alla madre, all’inizio di luglio, a notare la mancanza di diversi pezzi d’argenteria, solitamente collocati sull’arredo dell’abitazione. Sospettando della neoassunta, la donna ha richiesto l’intervento della polizia.

Nella circostanza la badante ha però negato nella maniera più assoluta di avere responsabilità nella sparizione, reagendo in malo modo ed abbandonando definitivamente quella casa. La figlia della derubata ha dunque sporto formale denuncia in questura, ribadendo che l’unica persona ad essere in possesso delle chiavi di casa della madre era, per l’appunto, la nuova badante.

Nella giornata di ieri gli agenti hanno rintracciato la cinquantanovenne presso la sua abitazione e la donna, mostrandosi pentita, ha confessato il furto, motivato da necessità economiche.

La donna ha indicato agli agenti un esercente “Compro Oro”, cui aveva venduto la refurtiva. Il commerciante ha confermato che effettivamente, in buona fede, in due distinte occasioni, tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, aveva acquistato dalla donna diversi pezzi di argenteria, pagandoli poco più di 800 euro.

 

Tutta la refurtiva è stata quindi recuperata e restituita alla legittima proprietaria, mentre la donna di origine pugliesi è stata denunciata.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
29%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
71%