Teramo
Stai leggendo
Terremoto, bollette del Ruzzo azzerate per 36 mesi nei comuni del cratere teramano

Terremoto, bollette del Ruzzo azzerate per 36 mesi nei comuni del cratere teramano


TERAMO, 29 giugno – Bollette dell’acqua azzerate per 36 mesi e rateizzazione per 24 mesi dei consumi dei mesi precedenti alle scosse nei comuni terremotati del teramano. Sono le misure adottate dalla Ruzzo Reti per i residenti nei comuni teramani che dal 24 agosto in poi hanno dovuto fare i conti con i danni del sisma, sulla scorta delle agevolazioni previste nella relative delibera dell’Autorità  per l’energia elettrica,  il gas e il sistema idrico.

Delibera che ha stabilito l’azzeramento di tutte le componenti tariffarie relative ad acquedotto, fognatura, depurazione e  componenti UI1 e UI2 per 34 mesi per le utenze gestite dalla Ruzzo Reti ed attive alla data del 24 agosto 2016 nei Comuni di Cortino, Crognaleto, Rocca Santa Maria, Montorio al Vomano e Valle Castellana, alla data del 26 ottobre 2016  nei Comuni di: Campli, Castelli, Civitella del Tronto, Torricella Sicura e Tossicia e alla data del 18 gennaio 2017 nei Comuni di Castel Castagna, Colledara, Fano Adriano, Isola del Gran Sasso e Pietracamela.

L’azzeramento, come spiega il ruzzo, copre l’intera bolletta del servizio idrico integrato e per gli utenti che ne avranno diritto, in quanto terremotati, saranno gratuiti i nuovi allacci, volture e attivazioni.

“Le agevolazioni previste si applicheranno, in automatico, a tutte le utenze attive alle date indicate e ubicate nei comuni inseriti nel cosiddetto cratere, nonché alle strutture abitative di emergenza e ai moduli abitativi provvisori rurali di emergenza – si legge sul sito della Ruzzo Reti – Per le utenze riferite agli immobili situati nel Comune di Teramo, le agevolazioni dovranno essere richieste direttamente dai singoli soggetti che dichiarino l’inagibilità parziale o totale dell’immobile e il nesso di causalità con gli eventi sismici. La durata dall’agevolazione sarà limitata alla sola inagibilità dell’immobile. Qualora l’agibilità dell’immobile sia ripristinata prima della scadenza dei 36 mesi, è necessario darne immediata comunicazione alla Ruzzo Reti Spa”.

Per le utenze site negli altri Comuni le agevolazioni saranno applicate “su richiesta dei soggetti che sono tenuti a presentare certificazione dell’Autorità competente sullo stato di inagibilità dell’unità immobiliare e a presentare entro 18 mesi dall’invio dell’istanza, pena la sospensione delle agevolazioni, copia della perizia asseverata che dimostri il nesso di causalità diretto tra i danni ivi subiti e gli eventi sismici verificatisi dal giorno 24 agosto 2016“.

Per richiedere le agevolazioni sarà necessario utilizzare i modelli disponibili presso gli sportelli aziendali aperti al pubblico e sul sito.

Le agevolazioni, inoltre, potranno essere riconosciute a tutti i soggetti che si sono trovati con l’immobile inagibile e sono stati costretti a trasferirsi in altri comuni dell’intero territorio nazionale e siano in grado di produrre la documentazione che attesti l’inagibilità dell’immobile e il nesso di causalità con gli eventi sismici.

Inoltre gli importi relativi agli eventuali consumi precedenti agli eventi sismici le cui bollette non erano scadute alle date del 24 agosto 2016, 26 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017 saranno rateizzati per un periodo di 24 mesi senza interessi.

“Entro il 31 dicembre 2017 la Ruzzo Reti SpA – si legge ancora sul sito – provvederà ad emettere un’unica fattura di conguaglio degli importi già fatturati che tenga conto delle agevolazioni sopra previste e degli importi eventualmente già pagati dal cliente. La dilazione avrà, in generale, durata di 24 mesi, con periodicità pari a quella di fatturazione; avverrà senza interessi e decorrerà dal momento di emissione della fattura unica. Non è prevista la rateizzazione per importi inferiori a 50 euro per singola fornitura. Il cliente potrà comunque optare anche per un periodo inferiore di rateizzazione o scegliere di pagare l’importo dovuto in un’unica soluzione”.

 

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
33%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
67%