Chieti
Stai leggendo
Trasferimento bus ad Anagnina, i sindaci dei capoluoghi abruzzesi scrivono al Comune di Roma

Trasferimento bus ad Anagnina, i sindaci dei capoluoghi abruzzesi scrivono al Comune di Roma


L’AQUILA, 13 novembre – Una lettera unitaria, che i quattro sindaci dei capoluoghi abuzzesi hanno voluto inviare al presidente della commissione mobilità del Consiglio comunale di Roma e ai componenti della commissione stessa, che domani si riuniranno per discutere il trasferimento ad Anagnina del capolinea degli autobus extraurbani.

Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e i primi cittadini di Pescara, Marco Alessandrini, Teramo, Gianguido D’Alberto, e Chieti, Umberto Di Primio, sottolineano la quantità di problemi che si creerebbero per i lavoratori pensolari e gli studenti che si muovono dall’Abruzzo:

“Il paventato trasferimento in zona Anagnina degli arrivi e le partenze dei bus implicherebbe forti e penalizzanti disagi per l’utenza sia in fase di arrivo che di ripartenza da Roma, con inevitabili ritardi legati alla posizione del suddetto snodo. – è scritto nella missiva – Nella giornata di ieri, 12 novembre, i rappresentanti di Regione, Comune dell’Aquila e numerosi altri centri abruzzesi hanno manifestato proprio all’interno del terminal Tiburtina. Contrarietà alla delocalizzazione è stata espressa, altresì, dal Consiglio regionale abruzzese e dai Consigli comunali dell’Aquila e di Pescara. Per tali ragioni, in vista della riunione della terza commissione consiliare Ccp-Mobilità del Comune di Roma si invitano i signori commissari a tenere in debito conto le istanze giunte dai territori abruzzesi e individuare un percorso il più possibile condiviso, che consenta di coniugare volontà dell’amministrazione comunale capitolina ed esigenze dei pendolari”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%