Pescara
Stai leggendo
Trovato dopo due giorni di ricerche l’anziano disperso, è in discrete condizioni /VIDEO-FOTO

Trovato dopo due giorni di ricerche l’anziano disperso, è in discrete condizioni /VIDEO-FOTO


PESCARA, 23 dicembre – E’ stato trovato vivo, dopo due giorni di ricerche ininterrotte, Enrico Natali, 66 anni, pensionato di Pescara con problemi di salute che venerdì mattina ha fatto perdere le sue tracce e ha lanciato l’allarme telefonicamente, dicendo di essere caduto e di essere rimasto intrappolato tra i rovi, senza però riuscire a spiegare precisamente dove si trovasse.
L’uomo è stato avvistato, nella zona di San Giovanni Teatino, nella zona di via Solagna, da un volontario del ‘Sahara Project – Enduro Motorally Team’, che stava partecipando alle ricerche in moto.

“E’ caduto all’indietro senza riuscire a rialzarsi e lo abbiamo trovato nella stessa posizione – hanno raccontato i soccorritori sul posto – l’uomo era vestito con abiti scuri e si confondeva con i cespugli della vegetazione e proprio per questo è stato difficile individuarlo”.

Natali è stato caricato sull’elicottero dei Vigili del Fuoco, che lo hanno trasportato all’ospedale di Chieti. Secondo le prime informazioni, le condizioni di salute del 66enne, che è rimasto per due notti all’aperto sfidando le rigide temperature invernali, sembrano discrete. Presenta uno stato di ipotermia, in particolare agli arti inferiori: nelle prossime ore, completato l’iter diagnostico, i medici decideranno se ricoverarlo o se tenerlo in osservazione breve.

Per le ricerche, coordinate dalla Prefettura, sono stati utilizzati elicotteri e droni: hanno partecipato Vigili del Fuoco di Chieti e Pescara, Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia municipale di San Giovanni Teatino, Protezione civile, oltre a tanti volontari, che si sono impegnati anche dopo l’appello lanciato dai familiari su Facebook, diventato virale.

Alessio Chichiricò, il volontario che ha individuato l’anziano, esprime a caldo tutta la sua gioia:

“Oggi è il mio compleanno e questa mattina, quando era ancora buio, siamo usciti per le ricerche. Speravo di poter festeggiare questa sera. Il ritrovamento è il più bel regalo che potessi ricevere”.

Chichiriccò fa parte del motoclub ‘Sahara Project – Enduro Motorally Team’ di Pescara e insieme all’amico Mauro Anselmo, già venerdì pomeriggio, aveva partecipato alle ricerche con la sua moto da enduro. Poi anche altri membri del motoclub si sono uniti: ieri erano in sei e oggi in otto.

“Appena l’ho visto – racconta – ci ho parlato e ha subito risposto. Ho avvisato tutti e l’ho fatto bere lentamente. Poi sono arrivati anche gli altri, ci siamo accertati che non avesse nulla di rotto e lo abbiamo fatto sedere, fino all’arrivo dell’elicottero dei Vigili del Fuoco. In quel punto – prosegue – eravamo passati pià volte, non solo noi, anche i soccorritori, con le unità cinofile, ma l’uomo era tra i rovi e solo avvicinandomi di più in moto, oggi pomeriggio, sono riuscito ad avvistarlo. Si era allontanato dalla strada ed era scivolato in un campo di rovi, che in questo periodo dell’anno sono molto scuri e si confondevano con i vestiti”.

Mi sento...
Felice
83%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
33%
Triste
0%
Arrabbiato
0%