Teramo
Stai leggendo
A Pineto inaugurato il primo supermarket solidale

A Pineto inaugurato il primo supermarket solidale


PINETO, 15 dicembre – Una povertà silenziosa, una povertà strisciante, spesso ignorata. Una povertà quella in aumento in Italia, almeno secondo gli ultimi dati, che interessa sempre più famiglie e soprattutto quello che una volta era il vecchio ceto medio e al quale il social market “La Formica”, inaugurato oggi a Pineto, cerca di dare una risposta salvaguardando la dignità de cittadini.

Ad ospitare il primo supermercato solidale della costa, al cui interno non gireranno soldi ma una card precaricata, valida per un periodo di tempo prestabilito e con importi che varieranno in base ai componenti del nucleo familiare, i locali del complesso “Poseidon” in via Nazionale Adriatica 7.

L’iniziativa, promossa dal Comune di Pineto, è diventata realtà grazie alla collaborazione del Conad Adriatico, della Caritas Diocesana, del Lion’s Club Atri-Terre del Cerrano, del Pros Onlus, del Banco Alimentare Abruzzo, della Farmacia Comunale di Pineto, della B.C.C. di Castiglione e Pianella, e al contributo della Fondazione Tercas, con il supermercato che al suo interno avrà numerose tipologie di beni, dagli alimentari ai detersivi, fino ai prodotti per uso personale. Insomma, tutto quello che può servire ad una famiglia.

“Voglio ringraziare tutti coloro che hanno collaborato in questi mesi affinché questo Social Market potesse aprire – ha commentato il sindaco Robert Verrocchio – partendo dalla consigliera Massimina Erasmi fino a tutti gli sponsor che come Conad hanno creduto in questo progetto”.

Per poter beneficiare della card ed accedere al supermercato bisognerà essere residenti a Pineto, avere un reddito Isee non superiore ai tremila euro, e compilare gli appositi moduli disponibili presso l’ufficio affari sociali o sul sito intyernet dell’ente.

Sempre in tema di solidarietà sarà possibile, a tutti, aiutare in vari modi “La Formica” (gestito dal Pros Onlus), che baserà tutta la sua attività sulle donazioni. Sarà possibile donare direttamente i prodotti che di volta in volta saranno necessari al Market, da consegnare solo in giorni prestabiliti, sarà possibile effettuare un bonifico, acquistare i coupon di donazione, oppure acquistare i prodotti presso i negozi convenzionati di Pineto.

“Abbiamo voluto far partire questo ambizioso progetto per poter offrire un aiuto concreto alle tante famiglie di Pineto in difficoltà, e lo abbiamo voluto fare tutelando al massimo la dignità delle persone – ha dichiarato Massimina Erasmi, consigliera delegata al Social Market – In questo market le famiglie potranno portare a casa i prodotti che effettivamente servono loro. Ovviamente a partire da oggi tutti i cittadini di Pineto potranno aiutare “La Formica” con piccole donazioni in denaro oppure direttamente con i prodotti”.

Nella seconda fase del progetto, che partirà più in là, chi ha ricevuto l’aiuto della card potrà “ricambiare” con delle ore di volontariato.

Soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa dal vescovo di Teramo Michele Seccia, dal presidente di Conad Adriatico Antonio Di Ferdinando, dal direttore della Caritas di Pescara-Penne don Marco Pagniello, dal vicepresidente della Fondazione Tercas Vincenzo De Nardis, dal direttore del Banco Alimentare Abruzzo Cosimo Trivisani , da don Guido Liberatore e da Fatima Leone del Lion’s Club.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
100%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%