L'Aquila
Stai leggendo
L’Aquila, anatra zoppa in Comune: il Tar dispone il riconteggio delle schede delle sezioni contestate

L’Aquila, anatra zoppa in Comune: il Tar dispone il riconteggio delle schede delle sezioni contestate


L’AQUILA, 23 novembre – Anatra zoppa al Comune dell’Aquila: Il Tar dispone il riconteggio delle schede nelle sezioni oggetto di contestazione e fissa al 7 marzo l’udienza per la decisione nel merito.La decisione del Tribunale amministrativo regionale sul ricorso presentato da Americo Di Benedetto, Sergio Ianni, Maurizio Capri, Emanuela Di Giovambattista, Gianni Padovani, Fabrizio D’Alessandro, Paolo Romano, Antonio Nardantonio, Stefano Palumbo, Massimo Scimia, Stefano Albano, Fabrizio Ciccarelli, rappresentati e difesi dall’avvocato Claudio Verini, è stata pubblicata questa mattina, con i giudici che hanno ritenuto necessario, ai fini della decisione, di procedere a tutta una serie di adempimenti da affidare al Prefetto dell’Aquila o a un suo delegato, in contraddittorio con le parti costituite.

In particolare il Tar ha disposto, con riferimento alle sezioni elettorali 73 e 75, l’acquisizione delle tabelle di scrutinio e delle schede elettorali (valide e nulle), la verifica del numero totale dei voti validi espressi in favore di tutti i candidati alla carica di sindaco, la verifica del numero totale dei voti di lista validi attribuiti alle liste dei candidati la ripetizione dello scrutinio, specificando il criterio seguito per la riassegnazione dei voti; con riferimento alle sezioni elettorali 64 e 32 l’acquisizione delle tabelle di scrutinio e delle schede elettorali (valide e nulle), la verifica del numero totale dei votanti, la verifica del numero totale dei voti validi espressi in favore di tutti i candidati alla carica di sindaco, la verifica del numero totale dei voti di lista validi attribuiti alle liste dei candidati, la ripetizione dello scrutinio, specificando il criterio seguito per la riassegnazione dei voti; con riferimento alla sezione 62 l’acquisizione delle tabelle di scrutinio e delle schede elettorali (valide e nulle) e la ripetizione dello scrutinio esclusivamente per procedere alla riassegnazione dei voti alla lista ‘Cambiare insieme’, indicando il criterio seguito; con riferimento alle sezioni 63, 65, 66, 67 l’acquisizione delle tabelle di scrutinio e delle schede elettorali (valide e nulle) e la verifica di quante sono e come sono state computate le schede recanti l’indicazione del voto di preferenza in favore di Franco Galletti e/o di Franco Galletti e di altro candidato consigliere di sesso femminile, senza indicazione di alcun contrassegno di lista, di quante sono e come sono state computate le schede contenenti voti, espressi in favore di due liste, tra le quali quella dei “Democratici e socialisti per L’Aquila e frazioni” collegata al candidato sindaco Di Benedetto e il voto di preferenza in favore del candidato consigliere comunale Franco Galletti, la ripetizione dello scrutinio, specificando il criterio seguito per la riassegnazione dei voti; con riferimento alla sezione 50 l’ acquisizione dei verbali, delle tabelle di scrutinio e delle schede elettorali (valide e nulle) e la verifica di quante sono e come sono state computate le schede contenenti l’indicazione del voto di preferenza in favore di candidati alla carica di consigliere comunale, senza indicazione di alcun contrassegno di lista, di quante sono e come sono state computate le schede contenenti il voto in favore di due o più liste, con indicazione di candidati alla carica di consigliere comunale appartenenti ad una sola delle liste votate, la ripetizione dello scrutinio specificando il criterio seguito per la riassegnazione dei voti; per la sezione elettorale 36 (per mero errore materiale indicata in ricorso come sezione 32, ma correttamente individuata come sezione n.36 nella dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà di Elia Serpetti allegata al ricorso, così come precisato all’udienza pubblica dal difensore dei ricorrenti): l’acquisizione  delle tabelle di scrutinio, i verbali e le schede elettorali (valide e nulle) e l’accertamento di quante sono e come sono state attribuite le schede contenenti l’indicazione del voto di preferenza in favore del candidato consigliere comunale Elia Serpetti della lista “Il passo possibile” (collegata al candidato Sindaco Americo Di Benedetto), senza indicazione di alcun contrassegno di lista, di quante sono e come sono state attribuite le schede recanti il voto in favore di due o più liste, uno dei quali in favore della lista “Il passo possibile” e recanti, altresì, l’espressione del voto di preferenza in favore di Elia Serpetti, la ripetizione dello scrutinio, specificando il criterio seguito per la riassegnazione dei voti.

La relazione conclusiva dovrà essere depositata entro il termine del 20 Gennaio 2018, mentre il 7 marzo si andrà alla discussione.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%