Chieti
Stai leggendo
Manifestazione contro il caro-pedaggi, sindaci bloccati prima di Montecitorio

Manifestazione contro il caro-pedaggi, sindaci bloccati prima di Montecitorio


L’AQUILA, 24 gennaio – Non è bastata l’autorizzazione a manifestare, non sono bastate le fasce tricolori: ai sindaci laziali e abruzzesi è stato impedito l’accesso in piazza Montecitorio, dove avevano programmato un sit in di protesta contro il caro pedaggi di A24 e A25.

Il servizio di sicurezza davanti alla Camera li ha bloccati proprio ai margini della piazza mentre si svolgeva un’altra manifestazione.

C’è stata molta tensione fin quando il gruppo di amministratori non è riuscito ad ottenere un incontro con Roberto Natale, portavoce della presidente della Camera Laura Boldrini, che ha garantito che farà da “traghettatore” delle istanze  dei sindaci.

Una sessantina, in tutto, gli amministratori che hanno partecipato alla manifestazione.

I sindaci dicono no alla proposta del ministero di applicare sconti del 20% ai pendolari, comunque sarebbe un carico per la Regione Abruzzo.

“Nessun compromesso, la misura dello sconto per i pendolari è ingiusta e ambigua – dichiara Velia Nazzaro, sindaco di Carsoli  – Cosa si intende per pendolare? Chi viaggia per curarsi è considerato pendolare o no? In ogni caso pagheranno i cittadini, non ci stiamo”.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%