Chieti
Stai leggendo
Mazzocca: “Da Terna operato approssimativo, valutiamo richiesta danni”

Mazzocca: “Da Terna operato approssimativo, valutiamo richiesta danni”


PESCARA, 18 gennaio – Una Regione paralizzata, devastata, imprigionata tra maltempo e terremoto. Vero.  Ma il disagio terribile è arrivato anche dalla mancanza di corrente elettrica che ha colpito quasi un terzo della popolazione. E molte utenze non sono state ancora rialimentate. E la regione sta seriamente valutando una richiesta di risarcimento danni.

“Dai dati a nostra disposizione forniti da Enel  . sottolinea l’assessore alla Protezione civile Mario Mazzocca – emerge come la maggioranza delle 200 mila utenze complessivamente disalimentate era tale a causa di svariate interruzioni alle linee di Alta e Media Tensione (fra tralicci in sofferenza e guasti alle cabine primarie). La competenza su tale rete è in capo a Terna, il cui operato è eufemisticamente definibile come approssimativo. Terna dovrà darsi parecchio da fare affinché situazioni simili non abbiano più a verificarsi. Ritengo, pertanto, sia un dovere da parte nostra valutare attentamente la ricorrenza delle condizioni per avanzare una specifica e corposa richiesta di risarcimento danni per i disservizi già patiti dalla comunità abruzzese che non sembrano ancora finiti”.

APOCALISSE ABRUZZO: TERREMOTO, NEVE E ESONDAZIONI. LA REGIONE E’ IN GINOCCHIO

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
33%
Arrabbiato
67%