Chieti
Stai leggendo
Molini Campani: arrestati tre imprenditori abruzzesi

Molini Campani: arrestati tre imprenditori abruzzesi


CHIETI, 23 gennaio – Bancarotta fraudolenta, autoriciclaggio e furto aggravato: ci sono tre imprenditori abruzzesi tra le sei persone oggetto di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Napoli Nord per la bancarotta della società Molini Campani di Teverola, in Campania.Due delle persone coinvolte sono agli arresti domiciliari, ad una terza è stato notificato l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. Nell’inchiesta sono indagate altre dodici persone, quasi tutte egiziane.

Secondo gli investigatori gli  indagati, cui sono contestati anche i reati di autoriciclaggio e furto aggravato, avrebbero sottratto illecitamente i macchinari e gli altri beni della Molini Campani (per un valore corrispondente al sequestro), nel periodo in cui la società era sottoposta al concordato preventivo in quanto coinvolta nel crack del Gruppo Alimonti.

I macchinari sarebbero stati poi trasferiti in Egitto, in partenza dai porti di Napoli e di Salerno, attraverso la mediazione di un siriano Sarraj Abdulrahim, ora ai domiciliari che ufficialmente curava la manutenzione, ma in realtà era l’incaricato del  trasferimento dei mezzi aziendali, utilizzando fatture e bollette doganali false.

Le indagini sono state effettuate dei carabinieri del Gruppo di Aversa e dell’area antifrode della direzione interregionale Campania e Calabria dell’Agenzia dogane e monopoli.

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
50%
Ok
0%
Triste
50%
Arrabbiato
0%