Pescara
Stai leggendo
Montesilvano, per lo smottamento di Colle Fiorito si pensa ad un muro di contenimento

Montesilvano, per lo smottamento di Colle Fiorito si pensa ad un muro di contenimento


MONTESILVANO, 2 febbraio – Per contenere il nuovo smottamento a Colle Fiorito è necessaria la realizzazione di un muro di sostegno alla base, supportato da interventi di ingegneria naturalistica e da una regimentazione delle acque bianche per la loro canalizzazione. Il tutto per un costo stimato di circa 400mila. E’ quanto emerso dal sopralluogo congiunto effettuato questa mattina a Colle Fiorito dal  sindaco Francesco Maragno insieme all’assessore ai lavori pubblici Valter Cozzi e  ai tecnici dell’Aca per analizzare il fronte franoso che si è sviluppato nel corso dell’ultima ondata di maltempo.

“Abbiamo voluto escludere eventuali connessioni –  spiega l’assessore Cozzi –  tra lo smottamento che si è verificato nelle scorse settimane e presunte perdite idriche nella zona. Abbiamo constatato che il fronte franoso si è aperto a causa di un cedimento del terreno dovuto alle intense precipitazioni, come peraltro accertato anche dal geologo incaricato per la verifica e l’analisi degli smottamenti che il nostro fragile territorio ha subito nelle scorse settimane. Per il contenimento del nuovo smottamento Colle Fiorito, che secondo l’analisi geologica, già in un lontanissimo passato ha subito un movimento franoso  è necessaria la realizzazione di un muro di sostegno alla base, supportato da interventi di ingegneria naturalistica, oltre che di una regimentazione delle acque bianche per la loro canalizzazione. Il costo stimato per tali interventi ammonta a circa 400.000 euro”.

Intanto procedono i lavori degli uffici tecnici per la predisposizione delle schede tecniche necessarie alla quantificazione dei danni e delle risorse necessarie alla loro risoluzione, che verranno inviate alla Regione Abruzzo.

“Già nei giorni scorsi la Regione  –  dichiara l’assessore –  ci ha comunicato lo stanziamento di 1 milione di euro per le frane di Montesilvano Colle. Le ultime precipitazioni e nevicate, tuttavia, hanno aggravato la già delicata situazione del nostro debole territorio. Sono dunque necessarie risorse che possano consentirci di realizzare gli interventi necessari e garantire la sicurezza dei cittadini”.

Ad essere interessati dai movimenti franosi oltre a Colle Fiorito, anche Strada Fosso dello Sportello, Colle Portone, Valle Cupa, Contrada Trave, Fonte d’Olmo, Via Aspromonte e la passeggiata di Montesilvano Colle.

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%