Pescara
Stai leggendo
Pescara, convenzione Ater-Regione: 5 mln per riqualificare le case popolari

Pescara, convenzione Ater-Regione: 5 mln per riqualificare le case popolari


PESCARA, 5 gennaio – Cinque milioni di euro per la manutenzione e riqualificazione degli alloggi popolari che si trovano in tre distinte zone di Pescara. E’ quanto prevede la convenzione tra la Regione Abruzzo e l’Ater di Pescara sottoscritta stamani. 

Alla sottoscrizione, nei locali dell’associazione Insieme per Fontanelle, in via Caduti per Servizio, c’erano, tra gli altri, il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, il vicesindaco di Pescara Antonio Blasioli, il segretario particolare del governatore, Enzo Del Vecchio, i dirigenti del settore Politiche della Casa della Regione, l’amministratore unico dell’Ater, Virgilio Basile, e il direttore dell’Azienda, Giuseppina Di Tella.

Gli interventi riguardano la riqualificazione degli alloggi dislocati in tre zone: via Salara Vecchia (un milione 250mila euro), rione Santuario (ex palazzine Gescal, 785mila euro) e in via Caduti per Servizio (2 milioni 465mila euro). Mentre 500mila euro sono stati assegnati dalla Regione al Comune di Pescara per il completamento degli immobili di Via Tronto. Le procedure di gara sono state quasi ultimate, entro marzo, assicurano i tecnici dell’Ater, saranno avviati i lavori.

A margine della sottoscrizione della convenzione, D’Alfonso ha ha incontrato i residenti del quartiere Fontanelle: il governatore ha illustrato gli interventi ai cittadini, che hanno anche evidenziato le criticità della zona e fornito spunti per ulteriori attività.

“E’ la prima volta – ha sottolineato D’Alfonso – che si fanno interventi di questo tipo, con questa consistenza, nelle case popolari di questo livello di periferia. Questo servirà a riportare un po’ di dignità nelle case di queste famiglie. La convenzione concede cinque milioni di euro per interventi nei tre punti a maggiore intensità abitativo popolare. All’interno della convenzione c’è un articolo fondamentale che realizza indirizzo stringente affinché l’impresa contraente venga scelta sulla base della valorizzazione dell’elemento economico per comprimere la discrezionalità valutativa. Abbiamo poi altre iniziative che intendiamo mettere in cantiere, insieme con la progettualità attiva degli amministratori del Comune di Pescara, e tra questi – ha annunciato – ci sono il recupero degli spazi comuni e un vertice con le forze dell’ordine per la vicenda sicurezza”.

Per il Comune, oltre al vicesindaco, c’erano i consiglieri Mmaria Ida D’Antonio, Tonino Natarelli e Carlo Gaspari. Ai cittadini che chiedevano, oltre ai lavori sugli immobili, di garantire aggregazione sociale e sicurezza, Blasioli ha risposto illustrando il progetto di completamento della palestra di Fontanelle proprio di fronte agli alloggi di via Caduti per Servizio per cui la Giunta ha approvato pochi giorni fa il progetto da 150.000 euro e illustrando altri interventi.

Proprio per favorire l’aggregazione infatti, ha evidenziato il vicesindaco, ci sono i fondi del bando per le periferie che nella zona prevede 3,3 milioni di euro destinati o alla riqualificazione e all’attrezzatura dei locali sottostanti degli immobili comunali di Fontanelle o alla chiusura dei locali sottostanti agli immobili Ater per destinarli a famiglie diversamente abili e poi 500.000 euro per un miglior collegamento viario fra via Tirino e via Caduti per Servizio.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%