Pescara
Stai leggendo
Pescara, torna per tre mesi la vigilanza armata nell’area di risulta

Pescara, torna per tre mesi la vigilanza armata nell’area di risulta


PESCARA, 11 aprile –  Torna da domani, per tre mesi, il servizio di vigilanza notturna nell’area di risulta e nei relativi parcheggi, dopo la sperimentazione andata avanti con buoni risultati nei mesi scorsi. Ad aggiudicarsi il servizio è stata la società Daga Security.

I vigilantes armati opereranno con tre veicoli, nelle tre aree di sosta – parcheggio principale, terminal bus e zona Bingo – per garantire la sicurezza percepita dei cittadini, con compiti di sorveglianza e segnalazione di eventuali reati alle tradizionali forze di polizia.

La Daga opererà da domani fino a metà luglio, dalle 19 all’una di notte, dalla domenica al giovedì, e dalle 19 alle 3 del mattino, il venerdì e il sabato. L’obiettivo è quello di contrastare la presenza dei parcheggiatori abusivi e fenomeni di microcriminalità, garantendo, dopo il calare del sole, la sicurezza e la tranquillità di chi lascia l’auto nell’area di risulta.
Stamani il servizio è stato presentato in conferenza stampa in Comune. Presenti il sindaco, Marco Alessandrini, l’assessore alla Mobilità, Marco Presutti, il capogruppo Pd, Emilio Longhi, il dirigente comunale del Settore Lavori Pubblici e Mobilità, Giuliano Rossi, il responsabile e il direttore operativo di Daga, Luigi Azzaro e Federico Roganti.

Azzaro ha parlato del servizio come la “concretizzazione del concetto di sicurezza partecipata, attuata secondo i criteri della sicurezza sussidiaria e complementare previsti dalla legge. Daga – ha detto – attuerà criteri operativi che la renderanno il ‘terzo occhio’ delle autorità di pubblica sicurezza. In caso di problemi, il primo intervento verrà effettuato dai nostri uomini che, contestualmente, nell’immediatezza, allerteranno le forze dell’ordine”.

A proposito delle risorse – il servizio ha un costo di 36mila euro – Longhi ha spiegato che “dopo la prima proposta in via sperimentale, abbiamo messo in bilancio le somme necessarie per ripetere quell’esperienza, che ha dato buoni risultati. Abbiamo cambiato leggermente gli orari – ha aggiunto – perché si va incontro all’estate. L’obiettivo è garantire una maggiore serenità degli utenti, visto che è migliorata ed aumentata la fruizione dell’area di risulta”.

“Un’operazione per la sicurezza percepita, per garantire un più tranquillo ritorno alle automobili parcheggiate nell’area di risulta – ha commentato il sindaco Alessandrini – E’ un’azione concreta contro il ‘partito della paura’ che grida sempre ‘al lupo al lupo’ e soffia sul vento delle paure, ma fa solo questo. Invece chi ha responsabilità di governo deve trovare soluzioni concrete. Questa è una soluzione concreta, apprezzata, visibile, che aveva tutte le ragioni per continuare e infatti ci siamo mossi in questa direzione”.

servizio vigilanza aree risulta

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%