Pescara
Stai leggendo
Picchia il padre in aereo e minaccia i passeggeri, atterraggio d’emergenza a Pescara

Picchia il padre in aereo e minaccia i passeggeri, atterraggio d’emergenza a Pescara


PESCARA, 3 giugno – Ha lasciato che l’aereo decollasse, poi ha iniziato a minacciare i passeggeri urlando anche insulti.

Quaranta minuti di paura per i viaggiatori del volo Blue Panorama partito alle 16,45 da Tirana e diretto a Roma-Fiumicino, ma poi “dirottato” su Pescara.

Il passeggero, un albanese O.P., di 29 anni, si è poi rivolto contro il padre che gli sedeva vicino e ha preso a picchiarlo in volto ripetutamente.

Sono intervenuti alcuni passeggeri e il personale di bordo per cercare di calmarlo, ma l’uomo era sempre più agitato. Fino all’intervento di una donna che è riuscita a tranquillizzarlo.

Fino all’arrivo all’aeroporto di Pescara dove O.P. è stato bloccato dalla Polizia di Frontiera, riportato alla calma ed affidato al 118, intervenuto, come da protocollo aeroportuale, con l’ambulanza medicalizzata.

Il giovane è stato poi trasportato in ospedale, nel reparto di Psichiatria, dove sono in corso tutti gli accertamenti del caso. E’ possibile che venga sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. Il padre, che non ha riportato lesioni, lo ha accompagnato in ospedale.

Al termine degli accertamenti sanitari, gli agenti della Polizia di Frontiera, diretti da Dino Petitti, valuteranno se e come procedere nei suoi confronti.

L’aereo è poi ripartito per la capitale.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
20%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
80%