Teramo
Stai leggendo
Teramo, sabato in piazza flash mob contro il disegno di legge Pillon

Teramo, sabato in piazza flash mob contro il disegno di legge Pillon


TERAMO, 8 novembre – Sabato, in occasione della manifestazione nazionale contro il disegno di legge sulla revisione delle norme in materia di separazione, divorzio ed affido condiviso dei minori, a scendere in piazza sarà anche il comitato No Pillon Teramo, che ha organizzato per le 17.30 in piazza Martiri un flash mob per dire no alla mediazione obbligatoria e a pagamento così come all’imposizione di tempi paritari e alla doppia residenza dei minori, al mantenimento diretto, al piano genitoriale, all’introduzione del concetto di alienazione parentale.

“Il disegno di legge Pillon è un chiaro e pericoloso tentativo di contro riformare il diritto di famigli a danno del genitore economicamente svantaggiato, delle donne vittime di violenza e dei figli, ridotti a beni materiali divisibili a metà – scrive il comitato – con ricadute fortemente restrittive sulla libertà delle donne”.

L’impianto del disegno di legge presentato dal senatore  Simone Pillon, infatti, secondo il comitato, renderebbe difficili separazioni e divorzi anche consensuali, diventando un vero e proprio ostacolo nel caso di maltrattamenti e violenze manifeste in ambito domestico. Con i figli che, secondo il comitato, diventerebbero le prime vittime di questa legge, soprattutto in relazione all’introduzione “del concetto del Pas, l’alienazione parentale, che non ha alcun fondamento scientifico”  e che di fatto costringerebbe i minori ad avere rapporti anche con un genitore maltrattante.

“La contro riforma dell’affido condiviso – conclude il comitato – dietro la promessa di una maggiore parità tra genitori, è, in realtà, un tentativo di dissuadere le coppie a separarsi e a divorziare”.

Del comitato No Pillon Teramo fanno parte Bon Ton service, il centro di cultura della donne “H.Harendt”, la Cgil, Cittadinanzattiva. De finis Onlus, Ester sono io, Legacoop Abruzzo, il comitato Snoq Teramo, Thana Giulianova e l’Udu Teramo.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%