Regione
Stai leggendo
Terrorismo: l’egiziano arrestato a Milano rigetta tutte le accuse

Terrorismo: l’egiziano arrestato a Milano rigetta tutte le accuse


L’AQUILA, 26 novembre – Dopo l’arresto, la settimana scorsa, a Milano, il 22enne egiziano Issam Shalabi, accusato di essere diventato un lupo solitario dell’Isis, questa mattina è comparso davanti al gip del Tribunale dell’Aquila per l’interrogatorio di garanzia. E davanti al giudice, assistito dall’avvocato Alessandro Piccinini, ha negato ogni coinvolgimento con il terrorismo di matrice islamica.

“Il mio assistito ha respinto ogni addebito rispondendo alle domande dei magistrati – ha detto il legale del giovane –  Ha risposto di essersi iscritto ai siti non perché sia un affiliato ma per condividere notizie di ordine religioso”.

Shalabi è attualmente rinchiuso nel carcere di Preturo. Secondo le accuse dell’antiterrorismo e della Procura dell’Aquila era diventato un “soldato irregolare dell’Isis”, un lupo solitario così pericoloso che per mesi è stato tenuto sotto controllo 24 ore su 24 per intervenire in caso decidesse di passare all’azione. Una radicalizzazione quella del 22enne iniziata quando abitava nel teramano, e precisamente a Colonnella, dove lavorava per una ditta che aveva l’appalto per le pulizie del McDonald’s. Lavoro che aveva poi abbandonato per trasferirsi al nord.

Stamattina l’interrogatorio di garanzia, al termine del quale il suo legale ha annunciato la volontà di presentare ricorso al tribunale del Riesame.

“Non ci sono elementi per dire che il mio assistito è entraneo a qualsiasi cellula terroristica – ha spiegato l’avvocato Piccinini – A tale proposito, voglio attendere le risultanze della perizia sul materiale informatico sequestrato al mio assistito”.

Piccinini ha anche sottolineato come l’egiziano abbia dato una spiegazione anche sulle intercettazioni a suo carico:

“Ha spiegato – ha detto il legale – di aver detto di avere timore di tornare in Egitto per paura di essere rintracciato dalla polizia per via di precedenti legati all’utilizzo di hashish e all’appartenenza a gruppi ultras”

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%