Pescara
Stai leggendo
Tombino killer, sopralluogo del vice sindaco: “Queste cose a Pescara non devono più verificarsi”

Tombino killer, sopralluogo del vice sindaco: “Queste cose a Pescara non devono più verificarsi”


PESCARA, 16 agosto – Sono stati effettuati questa mattina i controlli sul tombino killer della Riviera di Pescara, quello che ieri ha sviluppato una scossa elettrica che prima ha ferito un trentaquattrenne di Silvi e poi ucciso il cane di una turista romana. Al sopralluogo hanno partecipato il vicesindac0 Antonio Blasioli, tecnici del Comune di Pescara e soprattutto di Pescara Energia e Enel Sole che hanno in gestione la pubblica illuminazione.

“Bisogna capire bene – sostiene Blasioli, perché per una serie di coincidenze il differenziale non ha funzionato.
Ieri sera si è rischiato tanto, ma da quel che mi hanno spiegato, c’è stata una serie di coincidenze che difficilmente potrebbe tornare a verificarsi”.

Il Comune ha chiesto ai tecnici una relazione dettagliata:

“Ci dispiace naturalmente – ha aggiunto il vice sindaco di Pescara – sia per questo ragazzo di 34 anni  che per i proprietari del cane. Le responsabilità verranno accertate, ma soprattutto quello che dobbiamo garantire alla cittadinanza è che situazioni del genere non debbano più verificarsi. Faremo di tutto per verificare nel giro di 24 ore quello che è accaduto”.

Blasioli ribadisce che saranno attivati:

“gli uffici legali e la stessa Pescara Energia, che è stazione appaltante con Enel Sole, verificherà cosa prevede il capitolato per agire contro Enel Sole a tutela dell’immagine della città”.

La manutenzione in fatti è dal 17 febbraio in capo proprio a Enel Sole a cui questa mattina è stato richiesto con urgenza e immediatezza da parte del Presidente di Pescara Energia il controllo dei 250 quadri presenti in città per una verifica puntuale dei differenziali.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
100%