Chieti
Stai leggendo
Lanciano, inaugurato questa mattina il canile sanitario /FOTO

Lanciano, inaugurato questa mattina il canile sanitario /FOTO


LANCIANO, 1 giugno – Dopo anni di attesa Lanciano ha finalmente il suo canile sanitario, destinato al primo ricovero e alla custodia temporanea di cani, gatti ed altri animali. La struttura pubblica, ospitata nei locali di Villa Martelli e gestita dal servizio veterinario di sanità animale della Asl, diretto da Giovanni Di Paolo, è stata inaugurata questa mattina alla presenza del direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti Pasquale Flacco, dell’assessore regionale Silvio Paolucci, deL direttore del Dipartimento prevenzione Giuseppe Torzi, del sindaco di Lanciano Mario Pupillo,dei  rappresentanti dell’amministrazione comunale e dell’associazione “4 zampe Lanciano”.

Nel canile saranno ospitati principalmente cani  e gatti randagi catturati, traumatizzati, maltrattati e quelli che devono essere posti in isolamento ed osservazione per la profilassi della rabbia. Nella struttura, la la cui direzione sanitaria è stata affidata al dottor Ettore De Nobili, sarà inoltre effettuata la sterilizzazione degli animali e negli stessi locali sarà in funzione il pronto soccorso veterinario con turni di reperibilità continua nelle 24 ore. Il canile, infine, garantirà  le operazioni di anagrafe, prelievi di laboratorio, accertamenti diagnostici, interventi chirurgici ed ortopedici di pronto soccorso urgenti, interventi di sterilizzazione di cani e gatti.

“Recuperiamo un ritardo decennale – ha sottolineato Paolucci – svolgendo un’attività a tutela della salute pubblica, per quanto attiene alla parte delle malattie trasmissibili all’uomo, e di quella animale. Questa struttura, collocata in posizione baricentrica nel territorio, è dotata di tutte le attrezzature diagnostiche e chirurgiche necessarie per svolgere un servizio adeguato ed efficiente”.

I primi passi per la realizzazione del canile sanitario risalivano al 1999, quando fu firmato un accordo di programma tra l’azienda sanitaria, che avrebbe dovuto accollarsi i costi di realizzazione dell’opera per circa 400 milioni di vecchie lire e il Comune di Lanciano che avrebbe messo a disposizione il terreno facendosi carico anche della gara d’appalto.

La struttura fu poi realizzata in  cinque anni ma non fu mai attivata perché l’evoluzione della normativa aveva reso necessari interventi di adeguamento che hanno richiesto alla Asl nuovi investimenti per circa 200 mila euro, oltre all’acquisto delle attrezzature necessarie.  E tra ritardi e intoppi di varia natura, sono trascorsi anni.

 

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%