Pescara
Stai leggendo
Calcio a 5, la vendetta è servita: il derby all’Acqua&Sapone. Pescara primo ko dopo 8 mesi

Calcio a 5, la vendetta è servita: il derby all’Acqua&Sapone. Pescara primo ko dopo 8 mesi


MONTESILVANO, 14 gennaio – La vendetta si consuma tutta nel secondo tempo, con un’Acqua&Sapone che dopo aver studiato un avversario considerato impossibile, prima sblocca l’incontro e poi batte nel derby la capolista Pescara, in un derby fisico, intenso, comunque bello. Che i padroni di casa vincono per 5-2.

Spalti pieni zeppi al PalaRoma di Montesilvano, così come richiede uno scontro diretto e tifo alle stelle.

Il primo tempo è di studio: le squadre si studiano, l’una alla ricerca del punto debole dell’altra. L’unica azione degna di nota è quella di Lukaian che tenta di forzare e portare i nerazzurri in vantaggio. Finisce 0-0, già si vede che il Pescara non sta giocando la sua migliore partita.

Al rientro dagli spogliatoi la musica cambia dopo pochissimi secondi, ventuno per l’esattezza, stavolta la giocata a Lukaian riesce: si avventa sulla risposta difettosa di Capuozzo e la partita si sblocca.

Acquista sicurezza l’Acqua&Sapone, che avrà pure molto ancora da lavorare, ma che è una squadra totalmente trasformata rispetto a quella che il Pescara ha incontrato all’andata.

La cura Ricci funziona, e funziona tanto bene che De Oliveira al 2′ infila magicamente la palla in rete, chiudendo un’azione che non sembrava poter dare risultati.

Pescara si sveglia, ma ormai i danni sono fatti: ci prova due volte Mati Rosa a centrare la porta nerazzurra, ma al netto degli errori avversari c’è un Casassa in giornata benedetta. E’ Luca Leggiero che scardina finalmente la difesa casalinga con una rete secca e sicura.

Ma l’Acqua&Sapone non ci sta e dopo poco più di quattro minuti Jonas sfruttando una partenza da angolo e fa volare la palla in rete.

Leggiero dopo altri cinque minuti ci riprova e ci riesce, piazzato come un rapace davanti alla porta di Casassa.

E’ il 4-2 ed è forse il momento di reale svolta di questo secondo tempo rapido e aggressivo: è ancora una deviazione di Jonas a trarre in inganno Capuozzo che si trova ancora una volta il pallone alle spalle.

Ci riprova Colini con l’uomo in movimento, ma questa volta è un errore fatale: Cuzzolino esce e rischia troppo, Lima ruba palla e per Canabarro mettere a segno il 5-2 a porta vuota è una semplice formalità.

Per il Pescara arriva la prima sconfitta in questo campionato, la prima dopo quindici risultati utili tra campionato, Supercoppa e Winter Cup. Per l’Acqua&Sapone è la settima vittoria in sette partite di gestione Ricci, che ha rimesso la squadra sulle gambe e l’ha fatta volare.

Con la sconfitta della Lollo Caffé Napoli, che lascia inalterato il margine in vetta, ora dopo le amarezze patite in coda alla classifica, i nerazzurri possono guardare con ambizione al secondo posto in classifica.

 

I TABELLINI

ACQUA&SAPONE UNIGROSS-PESCARA 5-2 (0-0 p.t.)

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Casassa, Canabarro, Lima, De Oliveira, Jonas, Romano, Rocchigiani, Murilo, Zanella, Lukaian, Bordignon, Mambella. All. Ricci

PESCARA: Capuozzo, Caputo, Ghiotti, Canal, Chimanguinho, Pulvirenti, Leggiero, Borruto, Rosa, Cuzzolino, Azzoni, Pietrangelo. All. Colini

MARCATORI: 0’21’’ s.t. Lukaian (A), 2’16’’ De Oliveira (A), 5’14’’ Leggiero (P), 9’57’’ Jonas (A), 14’47’’ Leggiero (P), 15’34’’ Jonas (A), 16’33’’ Canabarro (A)

AMMONITI: Lima (A), Borruto (P), Lukaian (A), Chimanguinho (P)

ARBITRI: Alessandro Malfer (Rovereto), Andrea Sabatini (Bologna), Massimo Tiberio (Teramo) CRONO: Fabio Maria Malandra (Avezzano)

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%