Teramo
Stai leggendo
Comune di Teramo, il sindaco azzera la giunta. Si va verso il rimpasto

Comune di Teramo, il sindaco azzera la giunta. Si va verso il rimpasto

TERAMO, 22 gennaio –  A pochi giorni dalla lettera aperta con cui avviava di fatto la verifica amministrativa, aprendo all’allargamento della maggioranza, il sindaco Gianguido D’Alberto nel pomeriggio ha annunciato l’azzeramento della giunta avocando a sé tutte le deleghe.

Una decisione che arriva a diciotto mesi dall’insediamento, con l’obiettivo di consolidare il progetto civico premiato alle ultime amministrative. <Gli intenti programmatici attorno ai quali si era ritrovata la coalizione
premiata nelle elezioni del 2018, sono stati rispettati ed hanno trovato nell’attività della giunta una fruttuosa, concreta e decisa applicazione>, scrive il primo cittadino in una nota, <il mutato quadro politico rispetto alle elezioni del 2018, impone tra l’altro, senza indugi e ritardi, l’avvio di una fase che, muovendo proprio dalla maturità e dalla consapevolezza della maggioranza e della giunta, apra la propria esperienza a coloro che possono apportare un arricchimento dei contributi politici e realizzativi , con spirito capace di contribuire alla creazione di un progetto nuovo, che risponda in maniera sempre più ampia e coraggiosa alle esigenze di una città desiderosa di vedere l’incremento dei risultati>. Da qui la decisione del sindaco di avocare a sè tutte le deleghe <per il periodo che porterà alla ridefinizione di una nuova compagine amministrativa e politica per la città>.
D’Alberto guarda in particolare ai gruppi civici presenti in consiglio (Al centro per Teramo, guidato da Mauro Di Dalmazio, e Bella Teramo di Giovanni Cavallari), primi destinatari della lettera aperta con cui aveva avviato la verifica amministrativa, con il rimpasto di giunta che adesso dovrebbe arrivare in tempi brevi.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%