Teramo
Stai leggendo
Teramo, la Team ritira la richiesta di arbitrato

Teramo, la Team ritira la richiesta di arbitrato


TERAMO, 30 novembre – La Team rinuncia all’arbitrato, con la questione del rapporto tra debiti e crediti nei confronti del Comune di Teramo che sarà affrontato da un apposito tavolo, istituzionale ma soprattutto tecnico, che entro il 28 febbraio chiarirà definitivamente la questione valutando la reale entità delle somme eventualmente dovute dall’amministrazione alla sua partecipata.

La decisione è arrivata nel corso dell’assemblea dei soci convocata questa mattina, con la società che si è impegnata a sospendere, per il momento, anche le azioni intraprese nei confronti dell’altro socio pubblico, il Mote, con l’obiettivo di cercare una soluzione condivisa.

“La richiesta di arbitrato a nostro parere era anomala ed inopportuna – ha commentato il primo cittadino – ed avrebbe rappresentato anche un costo per i cittadini. Adesso a dirimere la questione sarà un tavolo prevalentemente tecnico, ma anche istituzionale, che darà una valutazione complessiva dei crediti e dei debiti entro il 28 febbraio, data che coincide anche con la scadenza per la presentazione da parte dei comuni del bilancio di previsione”.

Sul tavolo anche la questione del futuro dell’azienda, alla luce della nuova normativa regionale che disciplina l’Agir, con l’aspetto amministrativo che si incrocia con quello relativo alla curatela fallimentare che interessa l’attuale socio privato, e l’impatto che la perdita della commessa di Termoli avrà sui conti della società.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%