Teramo
Stai leggendo
Spaccio lungo la costa teramana: quattro condanne

Spaccio lungo la costa teramana: quattro condanne


TERAMO, 14 settembre  – E’ con la condanna di tutti e quattro gli imputati che il Tribunale di Teramo ha messo la parola fine, almeno in primo grado, al processo stralcio della maxi inchiesta che tra il 2014 e il 2015 aveva portato in carcere 15 persone tra italiani e tunisini, per spaccio di stupefacenti.

Davanti al giudice Lorenzo Prudenzano erano finiti Mauro Di Serafino, 52 anni, di Mosciano, accusato di aver acquistato in più occasioni 350 grammi di eroina da rivendere successivamente a numerosi consumatori, condannato ad 8 mesi, Domenico Palma, di 48 anni, di Ascoli, e la compagna Ilaria Fioravanti, di 34 anni, accusati di aver comprato in numerose occasioni dai 5 ai 10 grammi di eroina da rivendere a tossicodipendenti della costa teramana, condannati ad 1 anno, e il tunisino Mohamed Ben Ali, di 27 anni, accusato di aver venduto a Fioravanti diversi quantitativi di eroina che la donna avrebbe poi a sua volta spacciato,  condannato ad 1 anno e tre mesi.

Per tutti il giudice ha disposto la condanna in continuazione con precedenti sentenze. Il pm di udienza Sara Di Gesualdo aveva chiesto condanne fino a 7 anni.

Secondo l’accusa la droga arrivava dalla Campania, per poi essere spacciata lungo la costa teramana.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%