Chieti
Stai leggendo
Chieti, false attestazioni all’Inps: condannato l’imprenditore Giovanni Paglione

Chieti, false attestazioni all’Inps: condannato l’imprenditore Giovanni Paglione


CHIETI, 19 giugno – Condannato a 2 anni e 2 mesi di reclusione il noto imprenditore abruzzese Giovanni Paglione.

Paglione è stato condannato dal tribunale di Chieti, in qualità di legale rappresentante dell’azienda Autoimport Abruzzo Srl di San Giovanni Teatino. Secondo l’accusa, come datore di lavoro, attestò falsamente all’Inps di Chieti di avere anticipato ai propri dipendenti, nel periodo che va da dicembre 2014 a ottobre 2016, contributi assicurativi e previdenziali per oltre 264 mila euro, conseguendo così un indebito conguaglio sulle maggiori somme dovute all’ente previdenziale per oltre 106 mila euro.

Inoltre, sempre secondo l’accusa, omise di versare all’Inps le ritenute previdenziali ed assistenziali operate sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti per oltre 178 mila euro. Il pm Marika Ponziani aveva chiesto la condanna a un anno e 3 mesi.

Il nome di Paglione è legato, in particolare, a quattro società che commercializzavano auto, anche di marchi prestigiosi e che avevano la propria sede legale a San Giovanni Teatino, anche se un paio avevano la sede operativa fuori dall’Abruzzo. Tutte venero dichiarate fallite dal Tribunale di Chieti nell’ottobre del 2016: una di queste era Autoimport Abruzzo Srl.

Mi sento...
Felice
20%
Orgoglioso
40%
Euforico
20%
Ok
0%
Triste
20%
Arrabbiato
0%