Teramo
Stai leggendo
Roseto, truffa delle auto importate: denunciate quattro persone

Roseto, truffa delle auto importate: denunciate quattro persone


ROSETO, 15 gennaio – E’ di quattro persone denunciate, con accuse che vanno dal falso ideologico e materiale all’omessa dichiarazione e versamento dell’imposta sul valore aggiunto, il bilancio dell’ultima operazione condotta dalla sezione di polizia stradale di Teramo in  collaborazione con il nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza Teramo e con l’Agenzia delle entrate. Operazione che avrebbe permesso di accertare una maxi truffa ai danni dello stato legata alla vendita di autovetture importate illecitamente dall’estero.

L’indagine aveva preso il via nel 2018 quando la polizia stradale, nell’ambito di una parallela attività investigativa, aveva effettuato il sequestro di un’autovettura di alta gamma risultata provento di reato e riciclata mediante l’uso di falsi documenti di circolazione francesi. In quella circostanza, in particolare, gli agenti avevano scoperto, nel comune di Roseto una rivendita di autoveicoli “fantasma” gestita da un cittadino romeno,  residente ufficialmente sul territorio. Circostanza che aveva fatto scattare ulteriori accertamenti, in collaborazione con l’Agenzia delle entrate, che avrebbero permesso di  sgominare un sodalizio criminale composto dal gestore della rivendita “fantasma” e da altri tre connazionali che, in nome e per conto dell’autorivendita,  avrebbero “acquistato”, nel 2018, in territorio europeo, ben 37 autovetture già immatricolate soprattutto in Germania, senza alcuna traccia sul suolo italiano sia fiscale che materiale, per un ammontare di oltre un milione di euro.  Tutti i successivi riscontri avrebbero confermato come l’autorivendita e i rumeni denunciati fossero del tutto sconosciuti al fisco italiano.

Mi sento...
Felice
0%
Orgoglioso
0%
Euforico
0%
Ok
0%
Triste
0%
Arrabbiato
0%